Museo Diocesano Sant'Agostino

La chiesa di Sant’Agostino insieme alla parrocchia di San Nicola sono oggi adibite a polo espositivo del Museo Diocesano di Trapani.

Il Museo Diocesano di Trapani è stato voluto dal vescovo Francesco Miccichè e la sua attività è iniziata con l'inaugurazione del Polo espositivo di Sant'Agostino, in occasione dell'esposizione del Crocifisso ligneo attribuito a Michelangelo.

L’antica parrocchia di San Nicola, cui afferivano pochissimi fedeli residenti nel quartiere, è stata trasformata in spazio espositivo per la custodia e la fruizione dei tesori della Chiesa trapanese. Alla sede principale è stata affiancata l’ex chiesa di Sant’Agostino, quale polo espositivo di mostre temporanee. Questa è stata la sede di parecchie manifestazioni celebrative dell’arte. Vi è stato esposto il Crocifisso ligneo attribuito al giovane Michelangelo, l’evento ha proposto durante il periodo d’esposizione, una sintesi delle rappresentazioni della Croce attraverso i secoli, dal XIV al XVIII secolo mentre nella Chiesa di Sant’Alberto, la Chiesa degli Artisti in via Garibaldi, è stata allestita “Across the cross” una mostra sulla croce nell’Arte contemporanea. Con l’evento intitolato Jesus Hominum Salvator, sono stati illustrati cronologicamente gli episodi evangelici rappresentati nei secoli da artisti vissuti tra il XIV  e il XVIII secolo. Dal 22 dicembre 2010 al 31 agosto 2011 per una mostra di particolare interesse si è voluta sperimentare una nuova dinamica comunicativa sul tema della scultura polimaterica trapanese tra Seicento e Novecento. In collaborazione con la Soprintendenza di Trapani quest’antica tecnica è stata illustrata attraverso  opere restaurate ma  anche grazie ad un piccolo cantiere in cui, i restauratori della Soprintendenza, illustravano ai visitatori procedimenti di lavorazione della tela e colla e indicavano le tecniche per il restauro.

 

POSIZIONE SULLA MAPPA:

Cosa vedere

PARCHI E RISERVE, CHIESE E MONUMENTI, PAESI E PAESAGGI