Casina delle Palme

Un piccolo trionfo in stile liberty

La Casina delle Palme, conosciuta dai trapanesi come “Chalet” o " Chalet Fiorino", fu costruita nel 1922 da Francesco La Grassa, lo stesso ingegnere che si dedicò al palazzo delle poste figlio dell'autore del magnifico organo ancora funzionante nella chiesa di San Pietro.

La casina delle Palme, conosciuta dai trapanesi come “Chalet” o " Chalet Fiorino", fu costruita nel 1922 da Francesco La Grassa, lo stesso ingegnere che si dedicò al palazzo delle poste, figlio dell'autore del magnifico organo ancora funzionante nella chiesa di San Pietro. Era stata concepita come giardinetto in cui ristorarsi nelle sere di estate, come luogo d’incontro per sorseggiare un caffè o assaporare un gelato. La costruzione si sviluppa su due piani e ingloba una bellissima palma che attraversando il tetto spunta e si staglia contro il cielo. Lo spazio all’aperto accoglieva degli spettacoli di cabaret per i quali fu in seguito costruito un palco in muratura. L'area è delimitata oggi da un'alta cancellata, ma originariamente era circondata da un basso muretto. Dopo i bombardamenti inflitti al porto cittadino durante la II guerra mondiale, andò distrutta e per questo  nel 1947, la Casina delle Palme, venne ristrutturata dall´ingegnere Andrea Lipari. Fu utilizzato come teatro all'aperto, vi si esibirono artisti come: Nilla Pizzi, Claudio Villa, Gino Latilla, Nunzio Filogamo e tanti altri.
  Lo chalet è un piccolo trionfo in stile liberty, come dimostrano le vetrate colorate e  le decorazioni floreali in ferro battuto.

POSIZIONE SULLA MAPPA:

Cosa vedere

PARCHI E RISERVE, CHIESE E MONUMENTI, PAESI E PAESAGGI