Castello di Punta Troia

Il castello di Punta Troia: la vedetta sul mediterraneo

Arroccata su uno strapiombo sulla Punta nord di Marettimo venne forse costruito nel XII sec. su una più antica torretta d'avvistamento e trasformata in castello alla fine XVII sec. Nel 1795 venne destinato a carcere per reati politici.

Era originariamente una torre d’avvistamento costruita sulla parte più alta di Marettimo dai saraceni; in seguito Ruggero la trasformò in castello fortezza, i suoi ambienti suggeriscono, infatti, un uso prettamente militare. La grossa cisterna da cui un tempo attingeva acqua fi trasformata in cella, in questa fu recluso Guglielmo Pepe. Al pianterreno un unico ampio ambiente si collega alla parte alta tramite una robusta scala, qui oltre all’ampio vano un piccolo passaggio conduce ad una seconda scala che accede al terrazzamento, su questo si aprivano le stanze delle sentinelle.

POSIZIONE SULLA MAPPA: